Come cambia il business nel 2014?

Ora il trend si inverte. Quello sconosciuto che era il marketing e quella piattaforma esclusivamente ludica quale era considerata Facebook, con tutta la schiesa di social al seguito, ora tornano alla ribalta: in Italia e ovviamente in ritardo. Ma meglio tardi che mai. Snoccioliamo quindi un po’ di dati: nel 2013 il 25% delle aziende ha deciso di affacciarsi sul almeno un social network in maniera autonoma; il 10% invece ha scelto di affidare i progetti a specialisti del marketing come potremmo essere noi di MTSM. Un’evoluzione importante, seppur tardiva, per il nostro Paese, che pur soffrendo il digital devide cerca di tenersi in quota.

Molteplici sono le richieste di clienti che si servono dei nostri pacchetti di “reconstruction”: una sorta di ristrutturazione delle attività sui social media, precedentemente create senza un strategia precisa. Tra i deterrenti, sicuramente c’è la crisi, che restringe i margini di tempo per il pieno sviluppo di un piano marketing: molti imprenditori, ancora in attesa del compassato “tutto e subito”, stentano ad allinearsi ad una precisa strategia, in quanto saldamente convinti delle virtù del porta-a-porta o del telemarketing, sistemi di vendita destinati a spegnersi.

Un bilancio del periodo di dicembre evidenzia anche come molti nostri clienti, di fronte alla necessità di voler rinnovare il proprio contratto e la propria partnership con noi, siano più propensi ad un investimento sul web piuttosto che sulla carta stampata: quello che è creato sul web, infatti, resta, può essere sempre gestito, messo da parte o ripreso.

La scelta di MTSM è anche quella di orientare i propri clienti verso un nuovo tipo di management, che include a pieno titolo la strategia di TES Marketing (che unisce Branding, marketing e commerciale), utile soprattutto per le società di servizi (corsi di formazione, consulenza, trasporti etc). Il 2014 si apre con nuovi e interessanti risvolti: da un lato le difficoltà economiche, dall’altro invece la propensione ai social media, monitorabili ogni momento e sempre più efficienti. Un esempio? Immaginatevi la sera, nell’intervallo tra primo e secondo tempo della partita disputata dalla vostra squadra del cuore: sempre meno gente presterà attenzione alla pubblicità televisiva, e rispetterà invece il dato rilevato nell’ultimo anno, stante il quale una persona che abbia computer, smartphone e tablet, passi l’80% del proprio tempo sempre connessa.

Un dato, una conferma. E che piaccia o no, il futuro è social e si sa: il lavoro non è mai stato un gioco.

L’Antidoto alla crisi? Investire nel marketing

Pochi soldi e cordoni  della borsa cuciti, o addirittura zero budget e pezze al portafoglio. La diretta conseguenza? Niente investimenti. Per superare l’impasse, la prima cosa da fare, è voltare la pagina ad un dizionario fossilizzato sulla lettere “C”; la seconda convincersi che sia possibile investire nel marketing con pochi soldi, e questi pochi rateizzarli. L’Obiettivo? Un piano vincente, un restauro della propria immagine di azienda ed un po’ di buona volontà da parte del cliente, per resistere e persistere.

Diceva uno dei massimi esperti Peter Drucker:

“Marketing & innovazione producono risultato, tutto il resto sono costi”

MTSM Srl sceglie quindi di venirvi incontro, proponendo il suo blog di consulenza gratuita dove potrete trovare spunti, nuove idee e aggiornamenti che vi aiutino ad avere un’idea più chiara sul come e sul perché sia vitale promuovervi.

Il nostro suggerimento spassionato è: “lavorate sui contenuti, fate una cultura del vostro prodotto che è la cultura del lavoro che portate avanti giorno per giorno. Nient’altro che rendere tangibile la vostra passione”.

Una soluzione a molteplici problemi, un’azione che – se letta fra le righe – porta avanti anche un importante lavoro di branding, che garantisca una semantica al logo della vostra azienda. MTSM, nel caso voleste puntare in alto, studierà un pacchetto a misura di cliente, che definiamo sartoriale: perché elegante, perché unico e perché mirato.

Sarà come giocare con le costruzioni lego: attraverso un programma essenziale di social media, pubblicità cartacea, infografica, blog, banner. E, come dicevamo poco sopra, adatti ad ogni tasca.

Il costo lo stabilite voi, così come le rate di pagamento. E l’assistenza il primo mese è a carico nostro, per voi totalmente gratuita. Per noi, il marketing, è fare rete tra i clienti; creare solide magliature di collaborazione che rappresentino il tracciato da percorrere insieme, muovendoci nell’ottica di una crescita graduale e collettiva.