Uniscom Servizi, l’anatocismo per fare impresa e ripartire insieme

Lavorare con il cliente e per il cliente. L’impegno di MTSM Srl prosegue, e ora si intensifica. Presentiamo in queste poche righe il progetto da poco nato creato da Uniscom Servizi e che porta alla luce un problema oggi sempre più diffuso: il recupero crediti. Nella fattispecie, il termine tecnico è Anatocismo Bancario: “Premettiamo dicendo che si tratta di un reato commesso dagli Istituti di Credito – spiega Ambretta Manenti di Uniscom – e avviene quando una banca genera gli interessi sugli interessi derivati da un debito, che siano leasing e mutui, o addirittura sui conticorrenti”. A stabilire l’istanza di reato è stata la sentenza emessa dalla corte costituzionale 425/2000, in cui si dichiara illegittimo richiedere interessi sugli interessi di un debito da parte degli Istituti di Credito. Da qui, dunque, la necessità di strutturare un servizio completo, volto all’assistenza di tutti quegli imprenditori che, legati alle banche per rapporti di lavoro, vorrebbero considerare la propria posizione e attuare un’azione di recupero crediti a loro vantaggio nel caso questi fossero stati maturati. “Svolgeremo innanzitutto un ruolo di supporto – precisa Ambretta Manenti – operando al fianco delle aziende a mettendo a loro disposizione dei tecnici professionisti specializzati”. E le procedure saranno molto trasparenti: “La figura preposta svolgerà una analisi di tutti i contratti sottoscritti con l’Istituto di Credito di riferimento e di tutti gli estratti conti; dopodiché verrà preparata una relazione scritta con la firma del tecnico che sarà conferma della propria professionalità a disposizione del cliente”. Un servizio che diventerà sempre più indispensabile, ma che sarà anche a forte rischio di inflazionamento: “noi non scegliamo le mode del momento, e non vogliamo lanciarci su inziative con il solo scopo di monetizzare – conclude Ambretta -. Siamo convinti, piuttosto, che questo servizio, svolto con coerenza e competenza, sia un modo intelligente per fare impresa e sostenere le imprese stesse in un momento particolarmente difficile”. Insomma, si tratta di capire se la banca si sia fino ad ora comportata bene o no. “E noi, senza alcun impegno, siamo qui”.

http://www.rimborsoanatocismo.it

 

Ascolta l’intervista (qui)

Annunci